Pages Navigation Menu

Arte moderna e contemporanea

PREPARAZIONE DELLA VERNICE DI MASTICE

Il mastice è una resina, ossia una sostanza che scola dall’albero PISTACIA LENTISCUS. Le sostanze che scolano dagli alberi sono di tre categorie: resine, gomma e gomme-resine.
Le resine non sono solubili in acqua ma lo sono negli olii essenzili, nell’etere e nell’alcool.
Le gomme si disciolgono solo nell’acqua.
Le gomme-resine partecipano delle proprietà d’entrambe.

PREPARAZIONE DELLA VERNICE MASTICE.
1) Si sceglerà in commercio la migliore, cioè la piu’ chiara in forma di perle dette lacrime. Si elimineranno tutti i pezzetti ingialliti e le impurità. Si metterà in acqua fresca, rimescolandola per lavarla per bene. Si verserà in un recipiente forato per scolarla e si distenderà su un piano ad asciugare.
Si peserà la quantità desiderata e la si porrà dentro un recipiente da contenere in egual misura olio etereo di trementina (acqua ragia).
Per scioglere la resina e ridurla in vernice, vi sono tre maniere:
A) Questa è considerata la migliore e realizzabile solo nella stagione estiva. Bisogna esporre la resina in una fiala ben chiusa ai raggi cocenti del sole, scuotendola di tanto in tanto, fino a che il mastice si sciolga per bene, i pezzetti che non si sciogleranno, bisogna eliminarli perchè sono gocce di SANDRACCA che ò un’altra resina.
B) Questa maniera può essere usata nel periodo invernale. Consiste nel porre la fiala sopra una stufa o altra fonte di calore artificiale non eccessivamente riscaldata.
C) A bagnomaria, la vernice ottenuta in questo modo però ingiallisce assai di piu’.
2) Dopo aver preparato la vernice con uno dei metodi di cui sopra. si lascierà asciugare e riposare per alcuni giorni.
Si prenderà un imbuto e si chiuserà il becco con una bambagia naturale comprimendola alquanto. Si sovrapporrà l’imbuto su un recipiente di vetro e si verserà la fiala con la vernice. Ben presto la vernice passerà attrraverso il filtroe sarà pronta per essere conservata in piccoli recipienti di vetro, che verranno periodicamente messi al calore del sole per non farla mai ingiallire.
Per renderla lungamente liquida e scorrevole quel tanto che è necessario a secondo dei casi, verrà diluita con acqua ragia.
Certamente in commercio si trovano tante vernici già pronte, ma questo è il metodo usato nel passato per preparare la vernice mastice.